About my dream and my adventure

Laitaure_Lake_Sarek_National_Park_Sweden

Vorrei raccontarvi la mia lunga e forse ironica avventura, prima di arrivare alla mia sistemazione in Svezia. Munitevi di pazienza, che la storia è lunga! Sei anni fa partecipai ad un concorso della Tetrapak per un viaggio a Stoccolma, e lo vinsi. Purtroppo non partii perchè avevamo già prenotato una vacanza in Croazia, e per quanto io mi fossi distratta quell’estate, ero rimasta davvero male. Quindi mi ero promessa di tornare in Svezia negli anni successivi. L’amore per la Scandinavia è stato comunque sempre alimentato dal mio amore per la natura, per le tradizioni che sono sempre state tramandate in questi paesi e per la gente che vi abita: timida, inizialmente chiusa e meno confidenziale rispetto a noi italiani, ma non per questo incapaci di voler bene (come molti credono!). Arrivata in secondo liceo, ho iniziato ad informarmi sull’università e sul sistema scolastico svedese e i miei mi hanno proposto di passare un anno all’estero, anche se me ne avevano già parlato, ma io non me l’ero ancora sentita. Mi sono informata su Intercultura, il 1° settembre 2012 mi sono iscritta e il 17 novembre ho fatto il test psico-attitudinale e il giorno dopo il colloquio. Ho dovuto scegliere una lista di paesi nei quali avrei accettato di andare, perchè  non c’erano abbastanza posti per tutti. Dopo un mese e mezzo di compilazione del fascicolo e altri due mesi di attesa, mi è stato detto di aver vinto un posto per l’annuale in Danimarca. Ci sono rimasta male, perchè avevo sperato fino all’ultimo la Svezia e perchè in fondo la Danimarca non è “selvaggia” come piace a me. Abbiamo (con l’aiuto di mio padre) quindi iniziato a cercare un’altra associazione che potesse assicurarmi la Svezia, magari anche con un prezzo minore, e abbiamo trovato STS, che tra l’altro è svedese e le famiglie che collaborano per ospitare sono volontarie. Dopo averli  contattati ci dissero che i posti per la Svezia erano finiti ma che c’erano ancora posti in Norvegia, e quindi mi iscrissi per quel paese. Grazie all’aiuto di una ragazza di STS, in Svezia si sono dati da fare per trovarmi un posto. Ed eccomi qua, a un passo dal mio sogno, dopo aver rifiutato il posto in Danimarca che tanto mi ero sudata dopo tanti mesi di impegno e attesa, per inseguire la terra delle aurore boreali, delle renne, della natura incontaminata, delle eterne tradizioni, dell’atmosfera calda nelle case, del design essenziale, del rispetto della famiglia… Posso davvero dire di non essermi fermata nel cammino verso il mio sogno e di non essermi accontentata di ciò che mi è stato offerto ma che non esaudiva totalmente i miei desideri.

2 thoughts on “About my dream and my adventure

  1. Ho appena visto che segui il mio blog .:Il Mio Anno In Svezia:. e sono venuta a fare un salto sul tuo… Che cosa bellissima… mi emoziono solo a leggerlo… seguirò sicuramente il tuo blog e non farti scrupoli a chiedermi qualsiasi informazione sulla Svezia… sai già dove sarai ospitata precisamente? =)

    • Grazie! no purtroppo la famiglia non c’è ancora, attendo speranzosa 🙂 grazie per la disponibilità, sicuramente ti chiederò qualcosa in futuro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...