Göteborg!

Salve! Scrivo solo ora perché il week end passato a Göteborg é stato distruttivo, ora vi racconto!

Venerdí non sono andata a scuola e ho preso l´autobus per Karlstad verso le 9 per avere tempo di visitare un po´la cittá. Ho camminato e fatto foto per tre ore e mezza, e tralasciando la condizione pietosa dei miei piedi dopo una camminata del genere é stato davvero bello, adoro scoprire nuovi posti! Verso le 2 ho incontrato l´altro exchange italiano che vive a Karlstad e abbiamo preso il treno per Göteborg insieme. Arrivati al punto di ritrovo abbiamo incontrato gli altri italiani (sempre i piú casinari, ci facciamo sempre riconoscere….!) e gli altri exchange, e poi siamo andati alla sede STS. Arrivati li abbiamo cenato e abbiamo avuto un paio d´ore per conoscerci, ed é stato stupendo perché eravamo interessatissimi l´uno dell´altro, e non c´é bisogno di dire che gli exchange sono persone stupende che ti capiscono sempre. Piú tardi ci hanno spiegato il programma del week end e siamo andati all´ostello, e abbiamo trascorso la sera (o meglio la nottata, fino alle 4) a parlare tra di noi, é stato fantastico. Inutile dire che la mattina dopo eravamo zombie e c´era quasi la fila davanti la macchina del caffé. Siamo andati all´ufficio STS e abbiamo fatto attivitá di gruppo e fatto fika con caffé (si ancora caffé, vi dico solo che sabato per quanto ero stanca ne ho bevute otto tazze!). Una delle leader STS ha scherzato sul fatto che non é rimasto un pezzo di torta al cioccolato, questo perché non eravamo svedesi, perché se lo fossimo stati avremo lasciato un pezzo per un´immaginaria persona che l´avrebbe voluto mangiare. In Svezia se qualcuno ti chiede se vuoi l´ultimo pezzo di qualcosa é maleducazione rispondere si, il contrario dell´Italia…. Dopo siamo tornati a fare attivitá di gruppo e ci siamo divisi in gruppi e siamo andati in giro per il centro a fare domande su alcune tradizioni svedesi alla gente che incontravamo, dovevamo anche inventare una domanda da fare agli svedesi e abbiamo deciso di chiedere le prime cinque cose che gli vengono in mente quando sentono la parola Italia, queste sono alcune che ricordo:

romantica, acqua, pasta, pizza, stivale,

poi siamo andati all´Universeum (a piedi perché c´era una manifestazione degli “Sverige Demokraterna” e i tram non circolavano, potete immaginare la nostra felicitá!), una specie di cittá della scienza/museo di scienze naturali/acquario e gli accompagnatori ci hanno dato la possibilitá di entrare o fare un giro in cittá e rivederci alle sei e mezza all´ufficio. Siamo entrati tutti ed é stato interessante, poi abbiamo fatto una passeggiata e siamo tornati all´ufficio. La cosa curiosa é che sabato a Göteborg ha fatto caldissimo, ci siamo dovuti togliere le giacche, domenica invece si moriva di freddo! Aspettando gli altri abbiamo continuato ad usufruire gentilmente e gratuitamente della macchina del caffé, mai stata cosí stanca! Ci hanno informato del programma del giorno successivo e che avevano deciso di ordinare le pizze direttamente all´ostello perché ci avevano visto troppo stanchi. Siamo tornati e abbiamo cenato e poi abbiamo fatto una passeggiata notturna per la cittá. Ci hanno portato su una specie di collina da dove si vedeva molto bene tutta Göteborg e siamo passati anche nella cittá vecchia e poi siamo tornati all´ostello dove hanno deciso di farci vedere un film (con sottotitoli in svedese, non la cosa migliore da fare con circa sei ore di sonno arretrate!). Abbiamo fatto fredagsmys in ritardo (tradizionalmente il venerdí in Svezia si vede la televisione e si mangiano tacos o patatine e si beve coca-cola) e abbiamo parlato un sacco. I leader credevano di averci fatto stancare abbastanza ma io ed altri siamo andati a dormire alle tre, e quell´ora in piú di sonno mi ha fatto stare benissimo la mattina seguente!

La domenica abbiamo fatto attivitá di gruppo con tanto di spiegazione delle regole di STS, poi abbiamo fatto una gita sul Padan, una barca che fa il giro dei canali di Göteburg con tanto di guida in svedese e inglese e a parte il freddo che faceva é stato davvero bello. Siamo tornati all´ufficio STS dove abbiamo formato dei gruppi per parlare di come stiamo facendo amicizie, ed é stato molto utile sapere che tutti hanno problemi ad avere amici qui in Svezia e che solo gli americani fanno amicizia semplicemente dicendo da dove vengono. Poi abbiamo salutato gli accompagnatori e preso la mappa di Göteburg e degli sconti per negozi e ristoranti che ci ha dato STS e abbiamo iniziato a girare per Göteburg, che é davvero stupenda. Fate un salto sulla pagina delle foto 😉

Verso le 15,30 io e l´altro italiano abbiamo preso il treno per tornare a casa e tanto per la cronaca, ho visto dal treno le mie prime due alci. Sono arrivata a casa alle 19,30, mai sentita cosí stanca, sono stata un po´con la mia hfamily per raccontare del viaggio bevendo un te e sono andata a dormire. La mattina dopo, cioé ieri, mi sono svegliata con un mal di testa fortissimo e i miei hparents mi hanno chiesto se volevo rimanere a casa e ho pensato fosse una cosa accettabile, quindi mi sono riaddormentata e ho dormito tre ore, e la sera un´altra ora e mezza. Sará stato anche l´effetto delle otto tazze di caffé di sabato e poi il nulla il giorno dopo?

Comunque, il week end é stato il migliore che abbia mai passato da quando sono stata in Svezia, non c´é dubbio. Due giorni parlando esclusivamente inglese e confrontandosi con ragazzi che capiscono esattamente la tua posizione e i tuoi sentimenti. Tornata a casa mi sono resa conto che ora non mi importa di avere tanti amici svedesi perché ne conosco trenta meravigliosi da tutto il mondo. E che alla fine anche imparare la lingua non é la cosa piú importante quando puoi parlare tranquillamente inglese, quindi non bisogna avere fretta, altrimenti si rischia solo di rallentare il processo di apprendimento. Appena tornati a casa ci siamo subito messi in contatto per decidere di rivederci al piú presto, dato che il prossimo campo gratuito e quindi dove é sicuro che ci saranno tutti sará solo in primavera. Pensando che fra due settimane ci saranno le vacanze di autunno (dal 28 ottobre al 1 novembre) mi é venuto in mente di proporre di girare la Svezia con un biglietto Interrail. Per chi non lo sapesse si paga una cifra che varia da paese a paese che ti permette di viaggiare in treno quanto vuoi in tre o piú giorni. Finiró tutti i miei soldi per fare questo ma é una delle cose che ho sempre sognato di fare quindi non mi preoccupo molto. In pratica pagheremo 181 euro per 6 giorni di viaggio da usare in un mese (noi lo faremo in una settimana) e dobbiamo pianificare le cittá da visitare. Amo questo genere di avventure, é assolutamente da provare, e quale compagnia migliore di un gruppo di exchange students che hanno avuto il coraggio di lasciare il proprio paese per una destinazione quasi del tutto sconosciuta? L´idea ha preso piede e ci stiamo organizzando anche per chiedere e presentare le autorizzazioni di sts, famiglia ospitante e genitori naturali, il tutto il piú in fretta possibile. Una delle regole del One country pass é che non si puó usare nel tuo paese di residenza, ma noi siamo exchange student e possiamo “barare”.

Oggi ho fatto il compito di matematica, mai fatto un compito piú facile di questo, mai stata cosí poco in ansia prima di farlo, e mai fatto un compito senza aver avuto bisogno di studiare. Inutile dire che é andato benissimo, con il livello di difficoltá che c´é qui…

Comunque, mi sto congelando a scuola in una maniera assurda. Ma dico io, venerdí é prevista la prima nevicata ad Hagfors con tre gradi di massima e meno tre di minima e voi tenete ancora i termosifoni spenti?! Sono pazzi!

La notte dopo il camp ho fatto il mio primo sogno in svedese, e pensare che proprio la domenica una delle leader STS ci ha chiesto se avevamo giá iniziato a sognare in svedese! Ho sognato di incontrare degli svedesi e chiedergli se erano svedesi o norvegesi (sogno molto intelligente si, ma meglio di niente!)

Vi faró sapere come procede l´organizzazione dell´Interrail, vi saluto!

Oggi compio due mesi qui in Svezia!

Quelli qui sotto siamo noi del gruppo STS

2 thoughts on “Göteborg!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...