“Pimplare” e vari fatti della settimana

1-Sono diventata vegetariana

2-Solo 6 centimetri di ghiaccio!

3-Il freddo é finalmente arrivato!

4-Andró a pescare sul ghiaccio

5-Sono a metá dell´esperienza

 

1-Allora, diciamo che ho voglia di scrivere ma non ho voglia di scrivere. Inizio post che rimangono nelle bozze per settimane, dopo li rivedo, cambio qualcosa e ci scrivo “scritto due mesi fa”. Ma ora voglio scrivere un post che riguarda la settimana e che é stata una di quelle settimane di cambiamenti, come quella del cambio di classe, dello shock culturale e di altre cose che ora non ricordo ma che ci sono state!

Dicevo, il cambiamento maggiore di questa settimana da quello che avrete capito é che ho deciso di diventare vegetariana, o meglio vegetariana che mangia pesce (e forse hot dog quando la scuola organizza qualcosa, ma la sto prendendo sul serio quindi magari non succederà!), dal momento che l´unica carne che qui mangiano é accompagnata da panna, e non ce la facevo davvero più! Dopo aver mangiato per cinque mesi carne a colazione, pranzo e cena (negli ultimi due accompagnata da panna) ed avendo preso “solo” dieci chili (lo dico apertamente perché sono nella norma degli altri exchange students, non sapete quanto mi fa essere felice questa cosa!), ho reagito fisicamente e psicologicamente e ho deciso che non poteva andare avanti per altri cinque mesi cosí! Ero arrivata a mangiare il burro come cosa “leggera” rispetto agli altri pasti accompagnati da panna! Non c´é molto altro da dire, a parte il fatto che non rischio piú di avere un tumore a 17 anni! Non capisco come abbia fatto a resistere per cinque mesi senza ammalarmi di tumore al fegato, intestino, reni o non so cos´altro. A parte questo ora va tutto bene! Le cotolette alla soia sono al cosa piú buona che abbia mai potuto mangiare, e a scuola mangio riso in bianco con qualcosa sopra. Le mie amiche guardano il piatto e dicono: “det ser ut en lite torka!” (sembra un po´asciutto), e io che rispondo “si ahaha, forse io sono un po´piú abituata di voi a mangiare cose asciutte” e loro “ah io non ho mai mangiato qualcosa senza una salsa sopra! Questo vi fará capire il livello di ignoranza alimentare che regna in Svezia, ma vabbé, si sopravvive! È da dire che mi sono sentita terribilmente in colpa per essere stata cosí cattiva con i miei reni ahahah ma vabbé!

2-Sapevate che per camminare su un lago/mare ghiacciato, lo spessore del ghiaccio puó essere anche di soli sei centimetri? Me l´ha detto stamattina Micael a colazione e ho fatto una faccia sconvolta! E gli ho chiesto, “ma ci si puó anche saltare?” e lui “ci può andare una macchina sopra!” e io ancora piú sconvolta!

3-Ieri mattina ci siamo svegliati con mezzo millimetro di neve, giusto una spolverata, ma finalmente é arrivato il freddo. Ieri sera facevano -3 e stamattina quando mi sono svegliata nevicava e c´erano -8 gradi. Spero che continui fino a martedí come dicono le previsioni, o che almeno ci siano almeno 10 gradi sotto zero.

(Non capisco perché gli svedesi amano parlare delle previsioni del tempo ma io non sono ancora riuscita a trovare il cerchietto che indica i gradi sulla mia tastiera)

4-Il 4 febbraio (uh corrisponde con il punto 4 :P) ci sará la giornata degli sport invernali a scuola, e ognuno puó scegliere cosa fare tra sci, pattini sul ghiaccio, pesca nel ghiaccio (pimpelfiska), andare in piscina o altre cose. Io con altre due amiche ho scelto di PIMPLARE quindi il lago si DEVE  ghiacciare, strano che con -10 stanotte non si sia ghiacciato nemmeno un po´! Sará divertentissimo stare una giornata intera su un lago ghiacciato, con -10 gradi, aspettando di pescare qualcosa che so che non arriverá mai, scaldandosi vicino al fuoco (mm che forse nemmeno ci sará dato che altrimenti si scioglierebbe il ghiaccio ahaha) ma sará comunque divertente!

5-Giovedí prossimo sono cinque mesi da quando sono arrivata qui. È davvero stranissimo! Diciamo che in questa settimana ho avuto delle notti in qui non riuscivo a dormire bene perché ero felice per essere arrivata ad un buon livello di comprensione di svedese dopo cinque mesi, e che va tutto bene qui. Nello stesso tempo credo che ero anche triste per il fatto che mancano solo cinque mesi. Non lo so! Forse mi analizzo troppo a volte ma fa molto bene pensare, e soprattutto scrivere, per chi si trova nella mia stessa situazione, quindi fatelo se avete tempo 🙂

Fatto sta che questi cinque mesi che verranno saranno piú lunghi per quanto riguarda la mancanza di casa, che ormai si fa sentire ogni giorno anche se “molto piú leggermente”, ma piú corti per il fatto che mancano soltanto settanta giorni di scuola, e il resto sará vacanza (abbiamo una settimana di sport invernali, quasi due di Pasqua, un giorno al mese di studio e varie feste svedesi. Quindi il tempo per continuare a conoscere gente, imparare la lingua, scoprire di piú sulla cultura, e fare esperienze mai fatte prima, é davvero poco! I mesi passati sono stati difficili anche e soprattutto per la diminuzione della luce dopo solo un mese dal mio arrivo, quindi la forza di fare cose nuove diminuiva ogni giorno di più! Ma ora le giornate si stanno allungando (si ma alle tre-tre e mezza é comunque ancora buio!), é tornato il freddo quindi forse si puó sciare anche vicino a casa, pattinare sul ghiaccio e andare sul lago con la slitta (fa molto Babbo Natale! 😀 ), e la neve illumina un po´e fa sembrare le giornate piú lunghe! Non vedo il sole, nel vero senso della frase, da non so quanto tempo. La mattina quando si esce c´é un po´di luce ma il sole ancora non si vede, a scuola verso le 10 la luce é quasi completa, ma il sole non é dal nostro lato, e rimane alla stessa altezza, cioé quella degli occhi, fino a quando tramonta (due e mezza-tre). Inoltre é quasi sempre nuvoloso e questo non migliora la situazione! A volte guardando la finestra nel pomeriggio ci diciamo frasi da disperati del tipo “Guarda sono le quattro meno dieci e c´é luce, tre giorni fa alle quattro era ancora buio!” (quando la “luce” che intendiamo é invece “il non essere buio completo”). Ma tra meno di due mesi ci sará luce e si cambierà ora, basta essere positivi e godersi questi mesi in cui ci sará tanta neve (si spera) e laghi ghiacciati, e soprattutto la settimana di sport durante la quale andró con la mia famiglia a sciare a Trysil in Norvegia!

Per ora ho scritto abbastanza, scrivere in italiano mi distrugge, devo rileggere le frasi tre quattro volte soltanto “per capire” se funzionano, e a volte mi viene da scrivere in svedese (cosa che dovrei fare in qualche post)

Comunque, fra poco vado a prepararmi la mia bella cotoletta di soia o un uovo bollito e poi faccio una passeggiata nella neve, e DOVREI fare un video che poi spero di postare sulla pagina di flickr, trovate il link in alto (Photos 2013)

Ci sentiamo!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...