Domani mancheranno cinque mesi, come ci si sente?

(Volete una cartolina dalla Svezia o magari qualcosa di piú? cliccate qui 🙂 )

Dicevamo…piú normale di cosí non si puó

Certo mi mancano tantissime cose. Basti pensare che due notti fa mi sono svegliata per andare al bagno, e quando sono tornata a letto non sono riuscita a dormire perché (nessuno sa la ragione di questo mio comportamento!) ho iniziato a pensare a tutte le cose dell´Italia che mi mancano e che faró una volta tornata. Avevo semplicemente pensato che elencare cose mi avrebbe aiutata a dormire, ma diciamo che non é andata proprio così! Dopo questo devo ammettere che ho davvero tanta nostalgia, ma non sono triste, ripeto. So semplicemente che ho lasciato e ritroveró cose meravigliose, e daró piú o meno importanza a certe cose.

Vorrei parlare dei piani per le prossime settimane, dato che ci sono un sacco di cose in progetto che faranno sembrare il tempo volare ancora piú velocemente

Allora:

Sabato 1 febbraio inizia il Melodifestivalen (tipo Sanremo ma si svolge ogni sabato per quattro o sei settimane) che é una gara canora il quale vincitore parteciperá all´Eurovision Song Festival (quest´anno a Copenaghen perché l´anno scorso ha vinto la Danimarca con “Only teardrops”).

Domenica 2 febbraio andró a sciare con Rebecca e Felicia a Branäs

Tanto per la cronaca, lunedí inizia la settimana 6 (vecka sex)

Martedí 4 febbraio la scuola ha organizzato il friluftsdagen, che consiste nel fare varie attivitá invernali all´aperto o no. Io dovevo andare a “pimplare”, cioé pescare sul lago ghiacciato, insieme a Líne e Erica ma proprio oggi ci hanno fatto sapere che non é sicuro andare sul lago perché ha nevicato molto ed il ghiaccio non é molto buono. Noi sul lago vicino casa ci andiamo comunque, stando sulla riva dove il ghiaccio é molto spesso, ma ovviamente a scuola non possono permettersi di andare alla leggera! Fatto sta che abbiamo deciso di pattinare sul ghiaccio (att åka skridskor) nella “ishallen” stadio del ghiaccio dove ci sono anche gli allenamenti di hockey, come attivitá della mattina, poi mangiamo a scuola e come attivitá pomeridiana giochiamo nella palestra (ping pong, basket ecc…)

Giovedí 6 febbraio é il compleanno di Rebecca, deve decidere se fare un pigiama party perché non le piace festeggiare ahahah

Venerdí 7 febbraio non si va a scuola perché é giornata di studio per i ragazzi ed aggiornamento ed organizzazione per gli insegnanti

Da giovedì 6 febbraio a domenica 9 febbraio la piccola Hagfors ospiterá una tappa del Rally (corsa di macchine sulla neve) e verrá tantissima gente da tutta Europa, sembra davvero strana come cosa ahahah. Quindi venerdí io e Rebecca e qualcun´altro andremo ad Hagfors a vedere le gare nella foresta, mangiando forse hot-dog e facendo fika nella Konditori che si trova ad Hagfors. E poi andremo sullo slittino (åka pulka), sempre ad Hagfors.

Il 14 febbraio io, Katarina, Rebecca e Marcus prenderemo il treno da Karlstad a Södertälje (vicino Stoccolma) per due ore e mezza, per poi venire “recuperati” in macchina dal fratello di Katarina Kjall o Kjell (!?) (si legge sciall o scell) per essere guidati a mezz´ora dalla stazione, ovvero a (puntini puntini puntini, suspense! Åkers styckebruk!), dove abitano mormor och morfar (i genitori di Katarina) dove abbiamo dormito una volta, per vedere il Finnkamp. Ci riuniamo insieme a tutta la famiglia e saremo una ventina, per festeggiare i loro settant´anni. Domenica andremo a mangiare al ristorante, e sará davvero bello incontrare cosí tanta gente!

Per il 14 febbraio essendo alla hjärtans dag ovvero san Valentino, prepareró dei cioccolatini a forma di cuore e dei frollini a forma di cuore con marmellata e nutella. Ne faró in quantitá industriali in modo da regalarli anche ai nonni, e per fare fika insieme ai miei amici dopo la fine delle lezioni del venerdì.

Dopo avremo una settimana di scuola e poi una settimana di vacanze (sportlov) durante la quale andremo tre giorni a sciare a Trysil in Norvegia.

Dopo questo, le giornate saranno ormai diventate lunghissime, e avremo superato la lunghezza delle giornate di Roma. Qui si allungano ogni giorno di quattro-cinque minuti, mentre a Roma solo di due. PPPRRRrrrrrrrrrrr!!!! (Gli svedesi impazziscono con l´arrivo della primavera). E la primavera arriva, come si dice qua, quando la temperatura sale sopra lo zero.

Il 2 marzo verrá battezzata Nelly, la cuginetta ospitante, figlia di una delle sorelle di Katarina. Ci muoveremo di nuovo questa volta verso Jönköping, dove dopo il battesimo si andrá a fare fika tutti insieme (saremo una cinquantina). Forse canteró una canzone che si chiama “Det vackraste” = il/la piú bella/o mentre Rebecca suonerá il violino e Marcus la nyckelharpa.

Gli svedesi dicono sempre oj! dovrebbero aggiungerlo nell´inno nazionale!

Il 2 marzo é il fettisdag (fet=grasso, tisdag=martedí) ovvero martedí grasso. Qui nessuno sa che é una cosa cattolica, ma l´unica cosa che si ricordano sempre di fare é preparare una quantitá astronomica di un dolce tipo maritozzo alla panna che si fa a Roma, ma riempito anche con pasta di mandorle. Queste bombe di calorie si chiamano semlor (o fastlagsbullar=dolci grassi)e non vedo l´ora di abburfarmici per poi tornare alla mia cara dieta dove mangio tutto tranne la panna da cucina ahahahah

Con bullar si intende palline (come chockladbullar o köttbullar) oppure si usa per indicare un qualsiasi dolce tipo kanelbullar o appunto fastlagsbullar.

Rebecca, Líne e forse Felicia verranno a trovarmi a Roma durante il prossimo break autunnale (ultima settimana di ottobre)

Ieri a scuola io e Rebecca abbiamo trovato una carta di credito per terra e mi sono sentita importante ad avere il compito di portarla in banca (dato che Micael lavora li) ahahah

Mi sto finalmente allenando di nuovo a casa con la cyclette e facendo addominali.

Gli svedesi dicono då så (cosí quindi) e så är det (così é!) il che mi fa ridere un po´perché mi fa pensare ai miei nonni materni che abitano in un paese vicino Terracina che si chiama Monte San Biagio, dove tutti dicono sempre “assusi é!”

Vi lascio perché sto dormendo con gli occhi aperti! A presto!

One thought on “Domani mancheranno cinque mesi, come ci si sente?

  1. Pingback: Primavera, Pasqua e dinamiche familiari (in svedese) | My North Way to Sweden

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...