Zanzare, pazzie solari svedesi e motocross

No scherzi a parte, niente di più vero delle prime quattro parole del titolo!

Sono coperta di punture di zanzare, anche se coperta è una parolona per me che sono abituata ad avere cinquanta punture durante le estati italiane…comunque sono anche stata punta sul polpaccio da uno di quegli insetti da ambiente lagunoso con le gambe sottili, oh quanto li odio!

Per il resto, tutto a posto!

Oggi ha fatto caldissimo, all’ombra c’erano 22° e c’era il sole, quindi abbiamo raggiunto sicuramente i 26° o giù di li. La media massima oggi era di 20° e domani di 25°. Moriremo tutti domani! Serio, ho avuto la pressione bassa e avevo tantissima sete!

Durante le ore di lezione in cui potevamo studiare scegliendo un posto dove stare siamo state sul “balcone/terrazza” della scuola, al sole, e ci siamo mezze bruciate e mezze prese un’insolazione. Ma sono bei momenti ❤

Tornando in una delle classi, su una delle terrazze c’erano ragazzi e ragazze a prendere il sole in costume, senza maglietta, come se non avessero mai visto il sole in vita mia, e per carità! Come li capisco! Vale la pena vivere un inverno e un autunno svedese per provare una gioia così forte, ve lo assicuro 🙂

Quando hanno finito di abbrustolirsi sono tornati nel corridoio passando nella nostra classe mentre facevamo lezione, perché siamo in Svezia!

Martedì il comune di Hagfors ha organizzato una maratona che parte da Råda e arriva ad Uddeholm, quindi in tutto 7km in cui correre o camminare. La mia famiglia ci va ogni anno e sarà un bell’allenamento per me e un modo di incontrare gente, e prendere “un po’” il sole (il sole svedese è davvero forte in primavera/estate). Da come mi hanno detto, il comune organizza questa maratona, alla quale solo chi lavora nel comune può iscriversi, perché vuole incentivare i lavoratori a fare sport, il che rende migliore il rendimento nell’ambiente di lavoro. Questo è svedese! Ed è svedese anche il fatto che spesso andando in un negozio e vedendo che i dipendenti ridono, le persone con cui sto dicono: “bene, l’ambiente di lavoro qui è buono, sono contenta di pagarli”.

Questa è l’ultima settimana intera che avremo di scuola. Mancano solo 13 giorni di scuola e la tristezza sale ogni giorno di più.

Ho trovato un sito che vende libri svedesi, magari nn interessa a nessuno, ma lo voglio scrivere comunque perché rileggendo il blog mi ricorderò dove trovare libri svedesi 😉

Domani avremo la prova nazionale di matematica. Nessuna lezione fino alle 10, prova dalle 10 alle 12, pranzo e seconda parte dalle 13 alle 15. Sarà tosta!

Dopo scuola io, Line (che parla dialetto di Ekshärad, e la capisco!) e Ida (che mischia tipo tre dialetti, e fino a due mesi fa non la capivo, ma ora capisco esattamente ogni singola parola! 😀 ) staremo a prendere un po’ di sole ad Hagfors (ma si! Tanto il sole tramonta alle 22.00!) e alle 19,00 andremo a vedere le gare di motocross che non ho mai visto, sarà divertente!

Ho iniziato a pensare esclusivamente in svedese e non solo più quando parlo e per le cose stupide tipo “ho fame -> devo mangiare”, ma per i pensieri lunghi e profondi 😀

Odio con tutto il mio cuore i nomi neutri al singolare che al plurale diventano comuni. E le regole illogiche dello svedese.

Amo la mia vita qui

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...